Da non perdere
Ducati Multistrada 950

Multistrada 950: la prova su strada

Abbiamo provato la novitá più attesa per questo 2017, la nuova “entry level” dell’universo Multistrada, la Ducati Multistrada 950. Ecco come va.

Multistrada 950

Multistrada 950: cerchio anteriore da 19” e gomma /70

Lo ammetto, i downsizing (come usa chiamarli adesso) non mi sono mai piaciuti. Li ho sempre trovati un pò tristi, semplici operazioni commerciali che snaturano il vero carattere di una moto. In casa Ducati lo é stato per i monster 600, i vari 748/749/848…fino ad arrivare alla modesta Multistrada 620. Tutte moto alle quali venivano regolarmente tolte dotazioni, prestazioni e soprattutto carattere. Con questi non fantastici presupposti, ho accettato volentieri l’invito di Mirko Bosetti di Ducati Verona per effettuare un lungo test in sella alla “piccola” Multistrada 950.

 Com’é

La Multistrada 950 a me riservata é bianca. Perché lo dico? Semplice, la scelta per questo modello si limita al colore – rosso o bianco – non essendo previste (per ora) varianti tipo “S” o “Pikes Peaks”. Scelta ragionevole, anche se avremmo gradito almeno una terza variante di colore.

Multistrada 950Esteticamente ritroviamo la solita bella presenza Multistrada, alla quale ormai siamo abituati. Non si notano particolari novitá, se non un aspetto globalmente più snello. Ed é a quel punto che soffermandosi meglio sui dettagli si notano gomme e cerchi ben diversi dalla sorella 1200, con un posteriore da 170 e un anteriore con inedito cerchio da 19″ e gommatura con spalla da 70mm.

Soffermandosi ancor meglio balza all’occhio il forcellone, lo stesso bibraccio della versione Enduro, e un attacco della ruota anteriore  con perno ruota avanzato, per poter ospitare il cerchio dalle maggiori dimensioni. La moto é curata e ben rifinita, come ormai Ducati ci ha abituato. Unica pecca, inaccettabile, il faro con tecnologia tradizionale, nel quale sono installate lampadine che emettono una triste luce simil-giallo, anche per le luci diurne. Roba da scooter anni 90…

 Come va

I primi metri sono un pò particolari. Il feeling non é quello di sempre, non é la solita Multistrada e si resta leggermente spiazzati. Il motivo é semplice e si chiama cerchio da 19″. Per chi é abituato da anni al tradizionale doppio 17″ le sensazioni sull’anteriore non saranno scontate, né immediatamente piacevoli. La moto appare stranamente reattiva, dando quasi l’impressione di qualcosa che non va all’anteriore.

Ma bastano alcuni km per dimenticare le vecchie abitudini e cominciare a riprogrammare il cervello su queste nuove sensazioni, che diventano sempre piú piacevoli e rassicuranti. E la Multistrada 950 é proprio così, rassicurante.

Piú scorrono i km piú si inizia ad apprezzare la leggerezza di questa ciclistica, che regala alla Multistrada 950 un carattere tutto suo.Multistrada 950  La gommatura e l’assetto leggermente meno sostenuto rispetto alla 1200 le regala una semplicitá di guida apprezzabile, pur conservando tutte le doti e il DNA tipico Multistrada. La guida resta quindi assai divertente, con un equilibrio globale da riferimento. Il peso percepito é inferiore alla sorella maggiore, forse anche grazie alle minori inerzie del motore. Ben settate per un utilizzo turistico, le sospensioni hanno una taratura che permette anche una guida sportiveggiante, frenando bene i trasferimenti di carico. Non ci sono ondeggiamenti nei curvoni veloci e neppure sobbalzi nella guida in città. Solo nelle staccate più decise si vorrebbe un filo di sostegno in più, ma nulla di preoccupante.
L’assetto è coerente al 100% con la destinazione d’uso della Multistrada 950, che non è certo quella di essere guidata di prepotenza. Dell’impianto frenante inutile parlarne, Brembo ormai ci ha viziato con prestazioni sempre impeccabili, coadiuvate dall’immancabile ABS. Insomma, tutto fila liscio con un impegno psico-fisico ridotto al minimo, anche quando sotto le ruote si incontrano gli ormai tradizionali e italianissimi asfalti disastrati, e la sensazione globale in sella é di grande rilassatezza.

Multistrada 950

Posteriore da 170. Forcellone bibraccio

Dal canto suo il bicilindrico desmodromico di 937cc (lo stesso che equipaggia la Hypermotard e la nuovissima Supersport) in questa versione “Multistrada 950” offre un’erogazione piacevole, corposa e, in modalitá Sport, anche decisamente brillante. Anni fa si diceva che 100cv sono la potenza giusta per divertirsi su strada, e questa unitá é la conferma che quel detto vale ancora oggi. Al punto da non far rimpiangere l’unitá 1200cc che a tratti può risultare eccessiva, specie per chi non é alla ricerca della prestazione pura, ma del piacere di guida a tutto tondo. Manca forse un filo di coppia in basso, ma nel complesso ci si diverte – tanto – e si dimentica – presto – di essere su un’unitá con meno di 1000cc.Considerando la poteza max di 113 cv, ottimamente supportata dalle doti dinamiche già citate, ho trovato inutile quanto un pò forzata la modalitá Urban, che riduce la potenza a 75cv e ammorbidisce l’erogazione al punto di trasformare la Multistrada 950 in una moto lenta e impacciata anche per un neofita. Idem la modalitá Enduro. Per abbandonare il nasto d’asfalto e percorrere i 300 metri di sterrato necessari a raggiungere la trattoria in collina, direi che si può far senza mappa dedicata!

E quindi…downsizing si, o downsizing no?

Multistrada 950Sono bastate poche ore in sella alla Multistrada 950 per capire che Ducati ha saputo creare un modello del tutto nuovo, dandole un’identità specifica. É come se lei stessa, la 950, fosse una versione speciale della classica Multistrada, una alternativa alle varie “S” o “Pikes Peaks”, da scegliere non per mere ragioni di prezzo, ma di specifico gusto personale. 

Una sorellina minore che finalmente gratifica e non sacrifica!

Per maggiori info su dettagli tecnici e prezzi: www.ducati.com oppure Ducati Verona

 

Michele Francesconi

Fondatore di Ducatimultistrada.it e portinaia del Multiforum, è motociclista poliedrico che passa con disinvoltura dal turismo rilassato all'adrenalina dei circuiti. Difetti? Ama le Harley, coi glitter...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: