Superbike 2017 Jerez - Podio Gara 2

Superbike 2017 Jerez – Dodicesima tappa del Campionato

Superbike 2017 Jerez – Alti e bassi per team Aruba.it Racing – Ducati in Gara 1: Davies 2º, Melandri costretto al ritiro quando era 1º

Superbike 2017 Jerez - Marco MelandriGara 1 del dodicesimo round del Campionato Mondiale Superbike, in scena a Jerez de la Frontera (Spagna), è stata contraddistinta da alti e bassi per il team Aruba.it Racing – Ducati. Chaz Davies, partito dall’ottava casella dopo un venerdì di prove complicato, ha mostrato grande tenacia risalendo la china in gara. Il gallese è stato protagonista di un ottimo spunto alla ri-partenza – con distanza di gara ridotta a 19 giri – dopo un’interruzione per bandiere rosse, chiudendo secondo sotto la bandiera a scacchi al termine di una lunga battaglia con Sykes, al quale ha recuperato 4 punti nella lotta per il secondo posto in campionato.
Marco Melandri è invece stato costretto al ritiro a quattro giri dal termine a causa di un problema tecnico quando si trovava in prima posizione. L’italiano, che in Superpole aveva centrato la sua prima pole position con Ducati al mattino riscrivendo il giro record in 1’38.960, ha fatto registrare il nuovo giro record in gara (1’40.938) per prendere circa un secondo di vantaggio su Rea prima del ritiro.
In virtù della griglia invertita, Davies e Melandri scatteranno dall’ottava e decima posizione domani. Il team Aruba.it Racing – Ducati tornerà in pista alle 09:30 locali (CET) per la consueta sessione di warm-up in vista di Gara 2 (partenza fissata per le ore 13:00).

Superbike 2017 Jerez - Podio per Chaz DaviesChaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati #7) – 2º

“Sono molto contento perché penso che oggi abbiamo corso davvero una bella gara, soprattutto considerando il fatto che abbiamo perso quasi tutta la FP2 ieri. È stato difficile, perché con la recente riasfaltatura c’erano tanti dati da raccogliere e, con un’ora in meno di tempo in pista rispetto agli avversari, mi sono stati necessari alcuni giri per adattarmi. Quindi, al netto delle difficoltà, sono felice di aver recuperato qualche punto a Sykes dopo aver giocato a lungo al gatto col topo insieme a lui. Tutto sommato, non penso che avremmo potuto chiedere di più oggi. Mi dispiace per Marco, che è stato davvero sfortunato”.

Superbike 2017 Jerez - Marco MelandriMarco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati #33) – Rit.

“Oggi probabilmente abbiamo corso la nostra gara più bella, mi sentivo a mio agio come non mai. Con una pista meno sconnessa, non abbiamo patito problemi di stabilità in accelerazione, potendo così utilizzare un setup focalizzato sulla velocità in curva. Ero in grado di spingere al limite senza però oltrepassarlo. Non so dire se avremmo vinto o meno perché non era finita, ma indubbiamente eravamo pronti a giocarcela fino all’ultimo. È un peccato aver perso un’occasione simile ma daremo tutto per rifarci con gli interessi domani”.

Ernesto Marinelli, Responsabile Progetto Superbike

“Il secondo posto di Chaz è stato positivo, dopo un inizio di weekend in salita è riuscito con la sua tenacia a fare una bella rimonta in gara, recuperando punti importanti nella corsa per il secondo posto in campionato. Dall’altra parte, siamo molto dispiaciuti per l’occasione mancata con Marco: dopo tanto lavoro abbiamo raggiunto una configurazione che gli consente di esprimersi al meglio e un problema tecnico gli ha purtroppo impedito di dimostrarlo oggi. Stava conducendo una gara davvero impeccabile. Entrambi hanno dimostrato di essere molto competitivi su questo tracciato e rimaniamo quindi fiduciosi per Gara 2”.

Superbike 2017 Jerez – Doppio podio per il team Aruba.it Racing – Ducati in Gara 2: Melandri 2º, Davies 3º

Superbike 2017 Jerez - Gara 2Il team Aruba.it Racing – Ducati è salito sul podio con entrambi i suoi piloti al termine di una Gara 2 entusiasmante a Jerez de la Frontera (Spagna), con Marco Melandri secondo al traguardo davanti a Chaz Davies.
L’italiano, costretto suo malgrado al ritiro ieri quando era al comando in Gara 1, ha risalito la china dalla decima posizione in griglia mostrando un passo in linea con quello del vincitore Rea una volta che ha avuto pista libera davanti a sé. Il gallese, secondo ieri, è stato inizialmente coinvolto in un contatto risultato in una caduta senza conseguenze prima che la gara venisse interrotta dalle bandiere rosse. Alla ripartenza, Davies è stato protagonista di un’altra gara concreta che lo ha visto pareggiare i conti con Sykes nella lotta per il secondo posto in campionato, dove attualmente comanda in virtù del maggior numero di vittorie.
Al termine del dodicesimo round, Davies (363 punti) e Melandri (301 punti) sono rispettivamente 2º e 4º nella classifica iridata. Il team Aruba.it Racing – Ducati tornerà in pista a Losail (Qatar) per l’ultimo round della stagione, in programma dal 2 al 4 novembre.

Superbike 2017 Jerez - Marco MelandriMarco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati #33) – 2º

“Il secondo posto di oggi, al termine di una gara così dura, vale quasi come una vittoria per me. Partendo dalla decima posizione, sapevo che non sarebbe stato facile recuperare terreno. Rea aveva il passo per scappare e volevo restargli incollato fin dall’inizio. Mi stavo districando bene nel gruppo, poi però ho perso tempo con VD Mark dopo un contatto alla curva 5. Avremmo potuto provare ad andare a caccia di Rea, invece ne è nata una lotta che ha fatto perdere tempo a entrambi. Dopo, potevo solo ambire al secondo posto, ma è stato bello poter finalmente lottare con Chaz fino alla fine. Vado in Qatar fiducioso, stiamo crescendo ancora”.

Superbike 2017 Jerez - Chaz DaviesChaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati #7) – 3º

“Sono molto contento di questo risultato, salire due volte sul podio qui non era scontato. Penso che abbiamo ottenuto il massimo. Fin da venerdì mattina, era chiaro che non sarebbe stato un round facile per noi. Il nuovo asfalto ci ha creato qualche grattacapo ed abbiamo dovuto fare i conti con diversi problemi, ma abbiamo risposto bene. Sarebbe stato molto difficile lottare per la vittoria, ma il nostro obiettivo principale era quello di recuperare punti su Sykes ed ora siamo esattamente alla pari, quindi sono soddisfatto. Lo scorso anno eravamo molto competitivi in Qatar, quindi spero di riprendere da dove abbiamo lasciato nel 2016”.
Stefano Cecconi, AD Aruba e Team Principal
“Vedere Marco e Chaz insieme sul podio al termine di un round dove abbiamo incontrato diverse difficoltà ci rende molto orgogliosi. Insieme a tutta la squadra, entrambi hanno dimostrato grande determinazione, dando spettacolo in pista e chiudendo in crescita. Ripartiremo da qui con l’obiettivo di sfruttare pienamente il nostro potenziale in Qatar per chiudere la stagione sul gradino più alto del podio”. 

Giovanni Del Bravo

Motociclista da sempre in prevalenza Ducatista anche se aperto a tutte le marche perchè si sa... due ruote muovono l'anima indipendentemente dal logo sul serbatoio :)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: