Completo Dominator GTX in colorazione grigia. Della stessa linea fanno parte anche i guanti, sempre in Goretex

Test abbigliamento: un anno con… Rev’it Dominator GTX

Un anno con Rev’it Dominator GTX, il nostro test di durata

Inaugura questa rubrica un completo che ho avuto modo di testare in modo intensivo e adatto ai desideri dei lettori più avventurieri e globetrotter di Ducatimultistrada.it: si chiama Rev’it Dominator GTX ed è il top di gamma dell’olandese Rev’it!

Cos’è

Giacca Dominator GTX

Giacca Rev’it Dominator GTX in colorazione nera

 

Questo prodotto è concettualmente molto vicino all’idea che ha portato alla nascita della Multistrada: se Ducati ha voluto unire quattro moto in una, Rev’it! ha pensato lo stesso per l’abbigliamento realizzando il capo definitivo, adatto per qualsiasi situazione.

Segni particolari

Giacca e pantaloni sono composti da un singolo strato: la membrana Goretex Pro è laminata (potremmo dire “incollata”) alla trama principale per garantire impermeabilità unita a traspirabilità, impedendo in più al vento di raggiungere la pelle. Il vantaggio della laminazione, rispetto ai capi a più “layer”, è che in caso di pioggia l’acqua scorre via senza inzuppare lo strato esterno, che finirebbe per appesantirsi riducendo drasticamente il comfort termico durante le stagioni più fredde e necessitando lunghi tempi di asciugatura.

Pantaloni Dominator GTX

Pantaloni Dominator GTX in colorazione nera

Sempre in tema di comfort spiccano le prese d’aria sul petto con sistema di ancoraggio magnetico e le ampie tasche impermeabili che si espandono verso l’esterno, senza dimenticare la fascia lombare integrata e, piccola chicca, un taschino con chiusura a velcro (non stagno) sull’avambraccio sinistro per riporre velocemente il biglietto dell’autostrada o per avere a portata di mano il telecomando del garage.

Sarete sicuramente attenti alla sicurezza. I capi sono composti da parti in nylon 600 denari, zone elasticizzate rinforzate in kevlar e aree rivestite da punti antiabrasione in rilievo (spalle, gomiti e ginocchia, più esposti in caso di scivolata) e sono forniti con protezioni ventilate su schiena, spalle, gomiti, anche e ginocchia, tutte omologate livello 2.

Un altro segno particolare, purtroppo in negativo, è la mancanza di qualsiasi strato termico incluso nel prezzo. L’idea di Rev’it! è che l’utente debba avere la massima libertà nella scelta delle imbottiture e ce ne propone diversi, ben fatti ma non a basso costo; la mia è che con un listino considerevole (prezzi in fondo all’articolo) non è facile digerire una tale mancanza. Questione di punti di vista.

Snocciolate le caratteristiche principali, è arrivato il momento di dare vita al nostro bicilindrico e salire in sella.

Urban mode

Tasto “su” premuto per qualche secondo, modalità Urban selezionata, prima dentro, mano sinistra che lascia la frizione. Ci prepariamo a superare la giungla urbana per raggiungere la nostra meta preferita, o forse solo a spostarci, con poca voglia, verso l’ufficio.

Passato il primissimo periodo durante il quale il completo è leggermente più rigido di quanto ci aspetteremmo, la giacca veste in maniera impeccabile garantendo la massima comodità: le regolazioni, poste su braccia e addome, sono semplicissime da usare; in particolare quelle sul busto scorrono su dei binari ed è un attimo alzarle o abbassarle per trovare la migliore vestibilità per la nostra corporatura.

La tasca posteriore espandibile, veramente spaziosa, ci permette di trasportare qualcosa in più senza che dia fastidio (ma niente oggetti rigidi o appuntiti come le chiavi di casa!).

Sono solo i pantaloni a destare qualche dubbio risultando un po’ troppo pesanti e di impiccio in città: la giacca con un paio di jeans tecnici è forse la scelta migliore quando ci si muove tra le montagne… di cemento.

Evidentemente il contesto urbano è quello meno adatto per questo completo pensato per l’avventura senza limiti, ma la critica mi sembra comunque doverosa visto il notevole esborso necessario per portarselo a casa.

Sulla rovente costa sarda…

Avanti veloce. Tarda mattinata estiva, profumo di mirto e macchia mediterranea che entra purissimo nelle narici, orizzonte dipinto di tutte le sfumature di azzurro tra mare e cielo, asfalto caldissimo, più dell’aria che attraversiamo, mappa Sport inserita.

Fa caldo dicevamo, molto caldo, ma il pochissimo traffico della strepitosa costa meridionale della Sardegna permette di tenere medie elevate e di avere tanta aria che soffia costantemente su busto e gambe.

Le prese d’aria a fissaggio magnetico sul petto sono facilissime e rapidissime da aprire anche con i guanti, meno quelle su schiena, braccia e avambracci. Tutte sono funzionali e dall’effetto davvero apprezzabile, rendono meno insopportabile il sole a picco. Anche la traspirabilità si apprezza molto in questa situazione, evitandoci di sudare più del necessario, ma, come è ovvio, un completo specifico a rete sarebbe tutt’altra cosa.

Pantaloni Dominator GTX (retro)

Pantaloni Dominator GTX in colorazione nera (retro)

Malgrado ciò non farei cambio pensando al malaugurato caso di un low side (sarebbe altrettanto resistente?) o qualora ci capitasse di prenotare traghetto e pernottamenti per visitare questa fantastica isola proprio nella settimana sbagliata (un completo impermeabile ma traspirante come questo potrebbe non farvi rimpiangere le spiagge se dovesse piovere!).

Il trattamento antisolare fa sì che anche in colorazione nera giacca e pantaloni non si riscaldino eccessivamente, ma basta fermarsi per sentire il bisogno di toglierci i vestiti di dosso il prima possibile. Sono specialmente i pantaloni a farci soffrire, privi di qualsiasi presa d’aria (aggiunte non a caso nella versione “2”).

Pantaloni che al contrario si fanno apprezzare per il grip offerto tra le gambe durante le staccate più intense tra una curva e l’altra e sotto il sedere, dove troviamo una zona volta ad aumentare l’attrito con la sella e che mitiga moltissimo il piccolo difetto che molti hanno trovato nella seduta che “spinge” in avanti delle DVT.

…e sulla fredda e bagnata dolomia

L’estate è ormai un ricordo. Touring mode e manopole riscaldate accese al minimo per una scampagnata sotto il cielo plumbeo del Trentino sul finire dell’autunno: è giunta l’ora di scoprire se chiusure e pannelli del completo reggono ai frequenti, forti temporali montani e al rientro sotto la pioggia fitta e incessante della pianura padana.

In breve, la risposta è sì: il completo, come promesso, ci tiene al riparo dall’acqua senza inzupparsi e di conseguenza senza farci provare la costante sensazione di freddo dei capi con membrana impermeabile interna.

Si apprezza molto la capacità di giacca e pantaloni di fermare il vento pungente, ricordatevi però che è necessario acquistare a parte lo strato termico che preferiamo!

Giacca Dominator GTX (retro)

Giacca Rev’it Dominator GTX in colorazione nera (retro)

Il collo regolabile e rivestito in neoprene, i polsini elasticizzati (rimovibili), l’ampiezza regolabile delle gambe e la cerniera di connessione tra le due parti svolgono bene il compito di isolarci e mantenerci caldi e asciutti, asciutti proprio come il contenuto di tutte le tasche: nessun problema per la nostra chiave hands-free.

Viaggiando con scarsa luce ambientale si nota la mancanza di una colorazione che ci possa rendere più visibili agli altri utenti della strada, caratteristica assolutamente non secondaria per aumentare le probabilità di arrivare a casa sani e salvi. Entrambe le parti sono comunque dotate di strisce riflettenti.

Il tempo passa per tutti

…ma non per il completo Rev’it Dominator GTX! E’ passato un anno, forse poco per valutare l’assoluta resistenza allo scorrere del tempo, ma è un periodo che ritengo significativo se nel frattempo sono stati percorsi quasi 20.000 Km in varie situazioni.

L’ottima qualità percepita si rivela in sostanza anche dopo averlo maltrattato e lavato più volte: non una cucitura sfilacciata, non un taglio, non un’abrasione sospetta. Cerniere, zone riflettenti, fodera e velcro sono praticamente nuovi e svolgono il proprio dovere come il primo giorno. Da questo punto di vista posso ritenermi completamente soddisfatto.

Pro e contro

Pro

  • Materiali e realizzazione di prima qualità
  • Protezioni di livello 2, ventilate
  • Goretex laminato

Contro

  • Pantaloni caldi d’estate, “pesanti” in ambito urbano
  • Colori non ad alta visibilità
  • Costo molto elevato che non comprende lo strato termico

Prezzi

Giacca Rev’it! Dominator GTX 1099,99 € di listino

Pantaloni Rev’it! Dominator 2 GTX (versione aggiornata con prese d’aria, non recensiti) 699,99 € di listino

Completo Rev’it Dominator GTX in colorazione grigia con inserti blu (qualcuno ha detto GS?). Della stessa linea fanno parte anche i guanti, sempre in Goretex

Il consiglio in più

  • Rev’it! ha a catalogo a meno di 40 € un gilet ad alta visibilità da applicare sulla giacca, già predisposta con ganci appositi: da considerare!
  • Avete bisogno di uno strato termico caldo ma leggero e poco ingombrante? Il mid-layer “Solar” usato nelle prove, sempre dell’azienda olandese, non è eccessivamente costoso (149,99 € di listino, street price più abbordabile) e risponde alle vostre esigenze. Se siete meno attenti al marchio sul mercato ne troverete di più economici!
  • Dopo ogni lavaggio (seguite le istruzioni allegate al completo) è consigliabile trattare i tessuti con prodotti appositi per mantenere nel tempo l’impermeabilità, proposti anche dalla stessa Rev’it!

 


Ci tengo molto a precisare che non ho alcun rapporto con chi produce o vende i prodotti recensiti in questo articolo. Avete domande, consigli o critiche su ciò che avete appena letto? Avete proposte o richieste per i prossimi articoli? Usate i commenti proprio qui sotto!

Marco Villa

Guido quasi tutti i giorni una Multi DVT (ovviamente Rosso Ducati!) dopo un recente passato da purista delle supersportive. Appassionato di viaggi e tecnologia, innamorato dell'Italia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: