Test Ducati Multistrada 1200 Enduro

Test Ducati Multistrada 1200 Enduro: “La prova ignorante”

Ducati Multistrada 1200 ENDURO: La prova ignorante

“….abbiamo un invito, devi essere li domattina alle 8…..mi aspetto un bel report”

E’ la portinaia (il capo), lui ha scelto me per il Test Ducati Multistrada 1200 Enduro, io non ho scelta. Beh, andare al lago non è un problema, appena posso scappo li…provare la moto poi, a chi non piacerebbe? Ma il report sarà una bell’impegno perché la moto che mi aspetta non è una novità: è passato più di un anno dalla sua presentazione e ci hanno già scritto tutte le fonti autorevoli…tutti insomma ne sanno qualcosa.
Allora penso: se al posto di snocciolare dati e informazioni su cavalli, coppia, assetti, regolazioni, comfort, tenuta e tutte le diavolerie, provassi a raccontare le mie impressioni come farei di fronte a due birre e un amico al bar? Come farebbe il motociclista ignorante insomma……come in fondo sono io!

Alle 8 sono già li da un po’….non c’erano dubbi sulla puntualità e poi in autostrada, Modena/Affi e’ un attimo.
Il lago mi garba, mi mette di buon umore e la giornata è perfetta nonostante la solita primavera bizzarra!

Briefing time con Gualini

Test Ducati Multistrada 1200 EnduroSono davanti al totem “Ducati Multistrada Experience Ridings Days“, penso, ci siamo, evento ufficiale, una distesa di moto, mi accomodo ed ecco tecnici e ingegneri, registrazione, benvenuto e presentazione. Sono già in sofferenza, ho visto le moto fuori e ho la claustrofobia. Vi prego, lasciatemi partire subito e dopo mi mandate una mail con le spiegazioni.

Test Ducati Multistrada 1200 EnduroMi spiegano che ci saranno 40 minuti di briefing prima della partenza. “E che è? La missione Apollo?” mi basta sapere come si accende…..e lo so già.

In realtà poi scopro che a tenere il briefing è Beppe Gualini in persona! Un personaggio! Ha fatto diverse Dakar e le sue indicazioni tecniche sulla Enduro si rivelano entusiasmanti.

La numero 5 è la mia…..eccola, bella è bella, e anche questo sapevo già.  Ste ruote a raggi ci stanno una meraviglia e se ho capito bene alla lezione, aiutano ad assorbire le asperità degli sterrati.

Che meraviglia le fiancatine in alluminio, satinate, fighissime! Si applicano come cover e in caso di ammaccature si cambiano in un attimo….. a portafogli pieno chiaramente.  Monto su e……cavoli…..pesa una tonnellata! Sarà che la mia MTS 2010 ha subito una bella cura dimagrante, ma la versione Enduro pare che in questo aspetto voglia somigliare troppo alla rivale di sempre…..la mucca! Per fortuna la sella è comoda nonostante sia anche alta, arrivo a puntare i piedi a terra con sicurezza.

Test Ducati Multistrada 1200 EnduroSi parte e via con lo show

La seduta mi pare più arretrata del modello standard e anche la presa sul manubrio risulta più ampia. Ho tutto sotto controllo. Lasciamo stare le meraviglie della strumentazione e i comandi vari ai virtuosi della tecnologia, a me interessa la manetta, la sostanza …..e la trovo tutta. Il motore gira fluido e attraverso uno scarico compatto a ‘sogliola’ rilascia un bel sound. Lo immagino ruggire con cattiveria con uno aperto e chi se ne frega se non ci stanno più i valigioni! L’erogazione in modalità touring è burrosissima….troppo per i puristi che da una ducati preferiscono sentire i calci! La nuova generazione di ingegneri Ducati con l’elettronica ci sa fare!

Ma è in sport che l’endurona con DTV mi assomiglia di più, bella ignorante, scarica la cavalleria a disposizione  con grinta, e scende rapida e precisa nei cambi di direzione. Pensavo fosse meno agile con quella gomma anteriore e invece scende bene in piega. Solo fa un po impressione vedere quel mega pancione (il serbatoio) scendere cosi veloce verso l’interno curva. Sicura e pronta anche la frenata. Per fortuna che per la prova hanno montato le gomme standard, altrimenti i tasselli me li giocavo tutti!

Per capire la modalità Enduro mi avventuro qua e la su tratti sconnessi per scoprire come si comporta e resto sorpreso dalla capacità di assorbire le asperità, e la mia schiena ringrazia…….mi resterà un dubbio: chissà se, portandola su uno sterrato e strapazzandola per un giorno in stile Dakar, riuscirei a uscirne vivo io….e con tutti i bulloni lei!

 Test Ride terminato

Test Ducati Multistrada 1200 EnduroÈ già ora di tornare, altre due curve e la moto è di nuovo lì sul cavalletto,  all’apparenza enorme e ribelle ma versatile in tutte le condizioni!
Al rientro trovo ad aspettarmi dei Multifriends che sono passati a prendermi per un bel giro sul Baldo…

E’ li che ci avvicina Mirko. Riconosce la scritta DucatiMultistrada.it sulla giacca e mi chiede “sei tu l’amico di Miki?” E scatta la chiacchera sui vari modelli Ducati, erogazioni, frizioni, sensazioni di guida…. Aperitivo, saluti, ancora due scatti, qualche selfie e mi lascio soddisfatto Villa Cariola alle spalle, con la mente a rielaborare la giornata.

Grazie Miki, grazie Ducati! Organizzazione impeccabile e tante emozioni regalate!

Al termine di questa esperienza, uso tre aggettivi per raccontare la Multistrada Enduro

camaleontica” per come sa trasformarsi e adattarsi alle diverse condizioni di guida e tracciato

mastodontica” la mole c’è, la si sente nei parcheggi ma non nella guida tra le curve

indomita” perché il burro si scioglie presto in padella e alla fine il cuore desmo scalcia come piace a me….

La birra è finita……ne ordiniamo un’altra?

Test Ducati Multistrada 1200 Enduro

Alessandro Finali

Moderatore del Forum e Presidente del Gruppo Regionale Multibalotta. Macino tanti kilometri in ogni stagione dell'anno in sella ad una Multistrada1200.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: